Online ups

Gruppi Online

 

Cos'è un UPS Perchè un UPS Scelta dell'UPS Dizionario Tecnico Articoli Tecnici Normative

Dimensionare correttamente un UPS


Leggi e poi accedi alla nostra sezione che ti guida nella scelta dell’UPS

Per sapere la potenza massima richiesta da un UPS è necessario sommare la potenza assorbita da ogni apparecchiatura che intendiamo proteggere. In generale questo valore è espresso in Volt-Ampere (VA) ed è ottenuto moltiplicando il valore della corrente fornita per la tensione di rete (230 Volt nei sistemi monofase).
Se la potenza delle apparecchiature è espressa in Watt, dovremo dividere tale valore per 0.7 (fattore di potenza tipico delle apparecchiature elettroniche) per convertirlo in VA. 

  • Esempio: se su una stampante è riportato un consumo di 800W, la potenza assorbita in VA sarà pari a 800/0.7 = 1150VA.

A volte sulle apparecchiature è indicata solo la corrente assorbita in Ampere (A). In questo caso è sufficiente moltiplicare questo valore per il valore della tensione nominale. 

  • Esempio: se su una stampante è riportato un consumo di 0.5 A, la potenza assorbita sarà pari a 0.5Ax230V=110VA.

Il valore finale ottenuto in questo caso è solo un valore massimo, utile specialmente per dimensionare gli impianti. L'esperienza insegna che si può ragionevolmente ridurre di un 30% il valore calcolato basandosi sui dati di targa delle apparecchiature informatiche. Può essere utile allo scopo fare riferimento alla  tabella assorbimenti elettrici.


Per dichiarare la potenza massima erogabile da un UPS in modo corretto è necessario quindi riportare il valore in VA nominali seguito dal valore del cos-phi (es.: 1000VA - p.f. 0.7).


Oppure si può affiancare al valore in VA quello in Watt (ad es.: 1000VA - 700W). Qualsiasi altro modo di dichiarare la potenza non è corretto perché omette delle informazioni essenziali.


E' ovvio che un UPS da 1000 VA - p.f. 0.7 eroga più potenza (700 Watt) di un UPS da 1000 VA - p.f. 0.6. (600 Watt)


Altre definizioni, come "Potenza Informatica" o “Computer Power” sono di pura fantasia e non sono definite su nessun testo di elettrotecnica.
I costruttori che le usano, con varie giustificazioni, spesso attribuiscono loro dei valori DOPPI o TRIPLI dei valori ufficiali.

Il sito in una colpo d'occhio
Online S.r.l. - Socio Unico - P.IVA 02112030966 - Iscriz. REA MB n 1358070 - Cap. Soc. € 50.000 i.v.