Online ups Online Ups DE
Domande e risposte

 

  • 1. Quali sistemi operativi sono supportati?

    Per informazioni dettagliate, si prega di consultare il documento pdf-Icon "Sistemi operativi supportati"

  • 2. Dove posso reperire il software aggiornato?

    Il software aggiornato alla versione più recente può essere scaricato dalla sezione “Download” del nostro sito web. Per poter effettuare il download e l’installazione del software RCCMD è necessario disporre di una chiave di licenza acquistabile presso uno dei nostri rivenditori. Il download del software Datawatch non richiede invece alcuna chiave.

  • 3. Dove posso trovare il numero di licenza necessario per l’installazione della versione completa di Datawatch scaricata dalla sezione “Download” del sito?

    Dopo aver scaricato e decompresso l’ultima versione del software Datawatch, si può procedere all’installazione ma non è possibile utilizzare la vecchia licenza. Una nuova chiave è disponibile nel file "Install_CD_Key.txt" presente nella cartella di installazione del nuovo Datawatch. E’ possibile aprire il file con un editor di testo generico come ad esempio Notepad di Windows.

  • 4. Come devo procedere per installare VMware vSphere?

    Prerequisiti:
    • Adattatore SNMP per UPS (Basic o Professional)
    • Chiave di licenza per la macchina ospite
    • Chiave di licenza per ogni macchina virtuale (Consigliata per un miglior controllo del processo di shut-down)
    Per quel che riguarda l'installazione dell’adattatore SNMP e del software RCCMD, fare riferimento alla FAQ "Come installare un UPS con collegamento di rete?" La procedura dettagliata per installare RCCMD su VMware è descritta nel capitolo 4 del manuale "Installazione del software RCCMD".
    Nota:
      La versione Free License EXSI non è supportata poich é un prerequisito per l’installazione di RCCMD è l’accesso al VMA che, per motivi di licenza VMware, è disattivato dopo la fase di valutazione.

  • 5. Come installare un UPS con collegamento di rete?

    Tutti gli UPS della serie XANTO S / SR / RT e tutti gli UPS della serie ZINTO A dal modello ZA1500 in su, sono provvisti sul pannello posteriore di un mini-slot per l’inserimento di un adattatore SNMP (Network Management Card). Mediante l'adattatore SNMP i sistemi informatici collegati possono essere spenti correttamente durante un'interruzione di alimentazione elettrica.
    Per integrare un UPS esistente o un nuovo UPS in una rete è sufficiente solo l'adattatore SNMP ed un numero di licenze software (RCCMD) pari ai dispositivi che dovranno comunicare con l’UPS.
    Tutte le impostazioni e le letture sono eseguite sull'adattatore SNMP tramite un server web integrato consultabile da qualsiasi browser internet. L'arresto del sistema informatico è implementato utilizzando un piccolo agente software (RCCMD = Comando console remota). Il software RCCMD è disponibile per quasi tutti i sistemi operativi inclusi VMware vSphere.
    Non è più necessario installare il software DataWatch per comunicare con l’UPS; se Datawatch risulta installato su un singolo computer, procedere alla sua rimozione prima di installare il modulo RCCMD.

    Per installare l'adattatore SNMP consultare la seguente guida
    pdf-Icon Installazione adattatore SNMP - Guida rapida

    Informazioni più dettagliate sono disponibili nel seguente manuale
    pdf-Icon Installazione adattatore SNMP – Manuale Utente

    Per installare il modulo software RCCMD vedere
    pdf-Icon Installazione Agente RCCMD

    Per i sistemi operativi supportati, consultare la sezione RCCMD Solution del seguente documento:
    pdf-Icon Sistemi operativi supportati

    Attenzione:
    • Lo switch o il router della rete interna deve essere protetto dal gruppo di continuità.
    • E’ necessaria una licenza per ogni modulo RCCMD installato
    • L’adattatore SNMP include già una licenza RCCMD
    • L'adattatore SNMP è “hot swappable”, vale a dire che può essere rimosso e inserito durante il funzionamento, senza che ciò comporti problemi per l'UPS.

  • 6. Perché la scheda SNMP non è più accessibile?

    Dopo la configurazione è necessario attendere che il contatore interno arrivi a zero. Nel caso in cui il problema persista, eseguire l'aggiornamento del firmware e la scheda SNMP sarà di nuovo accessibile.

    Il firmware per l’aggiornamento del prodotto può essere trovato nella sezione download del nostro sito (software / firmware). E’ necessario decomprimere il file prima di poterlo eseguire. L'indirizzo IP di default per la configurazione della scheda SNMP è 10.10.10.10 (DIP switch 1 su OFF – modalità di configurazione).

    Per qualsiasi domanda, contattare il supporto tecnico.

  • 7. Come faccio a salvare la configurazione di un adattatore SNMP per utilizzarla su un altro adattatore?

    • Eseguire dapprima un backup della configurazione effettuata sul primo adattatore SNMP. Per fare questo accedere all’adattatore tramite un browser Web digitando l’indirizzo IP corretto. Andare quindi su "Salva configurazione" e poi su "Salva oggetto con nome ...". Ora è possibile selezionare una directory ove salvare il file di configurazione "upsman.cfg".
    • Trasferire il "upsman.cfg" salvato precedentemente sulla seconda scheda SNMP. Copiare via ftp il file "upsman.cfg" nella directory "flash" della seconda scheda SNMP. è possibile farlo ad esempio utilizzando Windows Explorer e digitando nella barra degli indirizzi ftp://10.10.10.10. Accedere con il nome utente e la password (di default "admin" e "CS121-snmp"). Il file "uspsman.cfg" esistente nella directory "flash" verrà sovrascritto dalla nuova versione.
    • Questa operazione trasferisce i dati di configurazione sul nuovo adattatore SNMP. L’indirizzo IP invece dovrà essere configurato manualmente poiché non è memorizzato nel file "upsman.cfg".

    Per qualsiasi domanda, si prega di contattare il supporto tecnico.

  • 8. Come faccio a calcolare la dissipazione termica (BTU / h) di un UPS?

    Il British thermal unit (BTU o Btu) è un'unità di misura dell'energia, usata negli Stati Uniti e nel Regno Unito (dove è generalmente usata nei sistemi di riscaldamento). La corrispondente unità di misura utilizzata nel Sistema Internazionale è, invece, il joule (J). Il BTU all'ora (BTU/h) è l'unità di potenza associata alla BTU:
    1 watt-ora è approssimativamente pari a 3,412 BTU/h
    1000 BTU/h sono quindi approssimativamente pari a 293 W
    La dissipazione di potenza di ogni UPS per calcolare la potenza termica. La dissipazione di potenza è ottenuto dal rapporto dell'UPS.

    Esempio: XANTO RT 3000
    Potenza Massima apparente = 3,000 VA
    Rendimento = 88% (a pieno carico), con conseguente perdita di potenza (a pieno carico) di 360 VA che corrispondono a 1.229 BTU/h
    (Nota bene: per semplicità di calcolo assumiamo che la potenza apparente in VA sia uguale alla potenza attiva in W)

    Rendimento degli UPS:

    XANTO S 700*

    87%

    XANTO S 1000*

    88%

    XANTO S 1500* + 2000*

    90%

    XANTO S 3000*

    91%

    XANTO S 6000*

    92%

    XANTO S 10000*

    93%

    XANTO S 10000 3/1* + 20000 3/1*

    93%

    XANTO RT 1000 - 3000

    88%

    ZINTO A 800 - 3000

    95%


    * Nuova serie XANTO S (colore nero)

  • 9. Come è la connessione dei privi di potenziale contatti (opto-accoppiatori)?

    Negli UPS della serie YUNTO P, ZINTO A e XANTO RT, i contatti puliti a potenziale zero utilizzano gli accoppiatori ottici
    Un accoppiatore ottico è un componente optoelettronico che viene utilizzato per trasmettere un segnale elettrico tra due circuiti isolati. É costituito da un trasmettitore ottico (LED = diodo a emissione luminosa) e un ricevitore ottico (foto transistor) entrambi alloggiati in un involucro opaco.
    Affinché il contatto pulito funzioni correttamente, gli deve essere applicata una tensione continua (YUNTO P max. 50V, ZINTO A max. 24 V, XANTO RT max. 30V) presa da un circuito esterno come nell’esempio seguente.
    Utilizzando il circuito d’esempio è anche possibile controllare facilmente il funzionamento del foto-accoppiatore.



    L'isolamento galvanico dei circuiti di ingresso e di uscita rende possibile che il gruppo di continuità e il sistema collegato (ad esempio il controllo) possano avere differenti potenziali di terra.
    I foto-accoppiatori possono sopportare solo piccole correnti (YUNTO P max 50mA, ZINTO A max. 20 mA, XANTO RT max. 10 mA). Se un carico collegato richiede una corrente maggiore è necessario utilizzare un relè tra opto-accoppiatore e il carico stesso.

    Il nuovo XANTO S (colore nero - modelli 700 - 3.000VA) ha 3 segnali di uscita, due dei quali utilizzano un accoppiatore ottico. Questi sono disponibili tra i pin 1 e 8 dell'interfaccia RS-232. Tuttavia sopportano una corrente massima di 5mA; quindi non è possibile realizzare una connessione diretta con un relè. Sarà utile Invece, un piccolo circuito amplificatore a transistor. Vedere anche il seguente disegno di esempio.



  • 10. Perché il software non si connette al gruppo di continuità (interfaccia seriale)?

    Questo problema indica l’esistenza di un conflitto tra l'hardware (porta seriale COM) ed il software (DataWatch).

    SOLUZIONE
    Controllo funzionale della connessione tra l’interfaccia seriale e DataWatch:
    • Nella finestra di configurazione di Upsman selezionare come tipo di connessione: "NO Contact" (terzultima voce in elenco)
    • Collegare il cavo di interfaccia alla porta seriale del PC e lasciare libera l'altra estremità
    • Con l'aiuto di una graffetta metallica corto-circuitare sull'estremità libera del cavo i piedini 2 e 3. Come risultato del corto circuito simulato, si dovrebbe aprire una finestra sul desktop che segnala una mancanza di alimentazione.

    Se appare questo messaggio contattate il supporto tecnico poiché potrebbe esserci un problema sull’interfaccia dell’UPS.

    Se invece il messaggio non compare, allora c'è un conflitto tra DataWatch e la porta seriale (porta COM). In questo caso procedere come segue:
    • Se ci sono altre porte RS232 si prega di provarle tutte.
    • Controllare il cavo dati RS232
    • Disabilitare in Windows il servizio UPS selezionando come tipo di UPS: NESSUNO
    • Disabilitare driver e servizi di altro hardware che utilizza le porte COM

  • 11. Come si configura il software Datawatch per APC Smart-UPS?

    DataWatch è il software di gestione monitoraggio della ONLINE. Oltre ai propri UPS supporta anche gli UPS APC della serie Smart (SUAxxx). Questo può essere utile quando si desidera avere un’unica interfaccia software in ambienti in cui sono presenti UPS Online e APC.

    Per i dettagli di configurazione, fare riferimento al seguente documento PDF

    Scarica le istruzioni per la configurazione di pdf-Icon DataWatch con UPS APC UPS

  • 15. Perché l’UPS segnala assenza di tensione in ingresso?

    Effettuare i seguenti controlli:
    • c’è tensione sulla presa ove è collegato l’UPS?
    • è certo che il cavo di alimentazione non sia difettoso?
    • Verificare il fusibile di ingresso!

  • 16. Perché il mio XANTO S (nero) non si avvia in un sistema IT isolato da terra (ospedale, nave, ecc.)?

    La sigla IT in ambito elettrico indica una rete elettrica isolata dalla connessione di Terra (Terra flottante). In sostanza il neutro non è collegato al conduttore di terra. Il sistema IT è spesso utilizzato negli ospedali, sulle navi o sui treni. Normalmente invece una rete a bassa tensione è progettata come sistema TT o TN. Per questo motivo l'impostazione "Wiring Fault Alarm" nella nostra nuova serie XANTO S è impostata su "Enabled". Se l’UPS viene invece installato in una rete IT è necessario cambiare l'impostazione selezionando la voce "Disabled" ciò abiliterà l’accensione dell’UPS.

  • 17. Come utilizzare la doppia alimentazione sui nuovi UPS Xanto 6.000 o 10.000?

    Il nuovo XANTO 6000 (nero) (art. N XSRT6000) o 10.000 (Art. N ° XSRT10000) ha un doppio ingresso di alimentazione (etichette sulla morsettiera INPUT e BYPASS). Due sorgenti di energia indipendenti garantiscono una maggior sicurezza. L'impiantista deve portare all’UPS 2 linee di alimentazione separate. Le due linee possono avere fasi differenti, ad esempio L1 e L2, ma il conduttore di neutro e il conduttore di terra devono essere identici. Inoltre il ponte tra L e JP deve essere rimosso dalla morsettiera.

    Verificare le sezioni dei cavi ed i sezionatori leggendo la seguente tabella:


     

    Xanto S6000

    Xanto S10000

    Ingresso

    Bipolare 32A – 4mm²

    Bipolare 50A – 6mm²

    ByPass

    Bipolare 32A – 4mm²

    Bipolare 50A – 6mm²

    Uscita

    4mm²

    6mm²

  • 18. Quali sono gli accorgimenti per il collegamento elettrico dei nuovi Xanto 10.000 o 20.000 con ingresso trifase?

    Il nuovo UPS XANTO 10.000 3/1 (nero) (Art. N ° XST1000031) o 20.000 3/1 (Art. N ° XST2000031) ha un doppio ingresso di alimentazione. C’è innanzitutto un ingresso per la linea trifase chiamato MAIN 1 che serve per l’alimentazione dell’UPS; poi c’è un secondo ingresso per l’alimentazione monofase chiamato MAIN 2 utilizzato per la linea di ByPass. Grazie a queste due sorgenti di energia indipendenti viene garantita una maggiore affidabilità. E’ necessario che entrambi gli ingressi MAIN 1 e MAIN 2 siano collegati.

    La linea di ByPass monofase MAIN 2 dovrà essere dimensionata per supportare la corrente complessiva che circola normalmente nella linea principale trifase MAIN 1.

     

    Verificare le sezioni dei cavi ed i sezionatori leggendo la seguente tabella:


     

    Xanto S10000 3/1

    Xanto S20000 3/1

    Ingresso Main 1

    Quadripolare 25A – 2.5mm²

    Quadripolare 50A – 6mm²

    ByPass Main 2

    Bipolare 63A – 10mm²

    Bipolare 100A – 25mm²

    Uscita

    10mm²

    25mm²

    Batterie

    10mm²

    10mm²


    Se si desidera utilizzare un dispositivo bypass opzionale, è possibile utilizzare per l’UPS XANTO 10000 3/1 il modello "HU10kVA-1/1-WG" e per l’UPS XANTO 20.000 3/1 il modello "HU20kVA-3 / WG 1".

  • 19. Perché sul mio UPS Xanto S (grigio) il LED line lampeggia?

    Il Led Line verde lampeggiante indica un’inversione di fase e neutro sull’ingresso. Per risolvere questo problema spegnere l'UPS, ruotare la spina di alimentazione di 180° e quindi riaccendere l'UPS.

  • 20. Perché sul mio UPS Xanto S (grigio) la spia della batteria lampeggia?

    • Il led batteria lampeggiante indica che le batterie devono essere sostituite in quanto troppo vecchie o difettose. Le batterie di ricambio possono essere ordinate alla Online.
    • Se l’UPS è dotato di modulo batterie esterno, potrebbe essersi staccato il connettore di collegamento tra l’UPS (ad es. XANTO S2000 R) e l'unità batteria collegata (ad es. XANTO S2000R BP).
    • Se abbiamo appena installato delle batterie nuove, il led Battery lampeggiante indica sicuramente un errore di cablaggio.

    Nota: "LED BATTERY lampeggiante" non è replicato dal software DataWatch o dall'adattatore SNMP, poiché il protocollo seriale dello XANTO S non trasmette questo messaggio. E' quindi utile periodicamente verificare le segnalazioni sul display dell’UPS.

  • 21. Perché il gruppo di continuità si spegne in caso di black-out?

    • Se preleviamo dall’UPS una corrente superiore a quella massima ammessa, l’UPS commuterà in modalità by-pass allo scopo di proteggere l'elettronica. Se in questa situazione si verifica un black-out, l’UPS si spegnerà senza fornire alimentazione al carico.
    • Batteria difettosa. Quando si verifica un'interruzione di corrente, l'UPS passa automaticamente all’alimentazione da batteria. Se la batteria è difettosa e non è in grado di erogare energia, l’UPS si spegne.

  • 22. Le batterie richiedono manutenzione?

    Le batterie al piombo utilizzate negli UPS Online non necessitano di manutenzione. E’ tuttavia importante che la temperatura ambiente sia di circa 20°C. A questa temperatura è garantita la massima durata delle batterie. Se ad esempio facciamo lavorare le batterie ad una temperatura media di 5°C, la vita prevista della batteria si ridurrà della metà.

    Si raccomanda inoltre di effettuare, con il software DataWatch, ad intervalli regolari (ad es. ogni 3 mesi) il test di calibrazione che consente a DataWatch di calibrarsi sulla reale autonomia garantita dalle batterie, compensando così i cambiamenti determinati dall’invecchiamento delle batterie. (vedi anche: “Come verificare l'autonomia della batteria?”). E’ anche possibile impostare l’esecuzione automatica del test tramite la funzione SCHEDULER.

  • 23. Come verificare l'autonomia della batteria?

    Sugli UPS della serie XANTO RT e XANTO S è possibile utilizzare una funzione del software Upsmon per testare l'attuale autonomia della batteria. Questa prova è effettuata mediante una simulazione di mancanza di corrente. L’autonomia è variabile sulla base di vari parametri: potenza erogata, temperatura, età della batteria, etc. Il test può, a seconda della potenza erogata dall’UPS, richiedere anche diverse ore. Alla fine del test le batterie si saranno scaricate e dovranno essere ricaricate. Non interrompere il test per evitare false misurazioni.
    La funzione “test di calibrazione” si può trovare in Upsmon: "Funzioni / Funzioni dell'apparecchio".

  • 24. Dove si possono ordinare le batterie?

    Per ordinare una batteria sostitutiva, si prega di contattare la Online.

  • 25. Quali procedure è necessario rispettare per la sostituzione delle batterie?

    Per le informazioni generali sulla sicurezza consultare "Avvertenze per la sostituzione delle batterie nei sistemi UPS". Le istruzioni specifiche per la sostituzione a caldo delle batterie nei modelli ZINTO A, XANTO RT e XANTO S (modello nero) si trovano nel manuale utente


    pdf-Icon DataWatch – Sostituzione batterie e ripristino della data di installazione

    pdf-Icon Avvertenze per la sostituzione delle batterie nei sistemi UPS (sicurezza, la rimozione, l'installazione e lo smaltimento)

    Video: sostituzione della batteria sugli UPS YUNTO Q

  • 26. Come sostituire le batterie negli UPS XANTO RT 2000/3000?

    Per i modelli Xanto RT 2000/3000 le batterie possono essere sostituite con l’UPS in funzione. Le batterie sono infatti montate in un modulo batterie esterno. Per effettuare la sostituzione è sufficiente disconnettere il modulo batterie dall’UPS senza spegnere l’UPS. Le utenze continueranno ad essere alimentate dall’UPS; il led Battery inizierà a lampeggiare. Se l’installazione è stata effettuata in un armadio rack da 19”, sarà necessario allentare le viti sulle staffe di fissaggio ed estrarre il modulo batteria dalla parte frontale. A questo punto è possibile togliere il coperchio superiore in metallo del modulo batteria; ora sono visibili le 6 batterie. Sostituirle, meglio una ad una, con nuove batterie di pari caratteristiche elettriche. Le batterie sono collegate in serie pertanto è possibile misurare una tensione continua di circa 72V ai capi della serie stessa. Rimontare il modulo batterie e ricollegarlo all’UPS.
    Note:
    • Il pacco batteria XANTO RT 2000 monta 6 batterie 12V / 7Ah, mentre il pacco batteria XANTO RT 3000 monta 6 batterie 12V / 9 Ah
    • Durante la sostituzione delle batterie, in caso di black-out l’UPS si spegnerà pertanto le utenze non saranno alimentate.
    • La sostituzione delle batterie durerà circa mezz'ora.
    • La ricarica completa delle batterie nuove durerà al massimo 8 ore.

  • 27. Quanto dura il periodo di garanzia?

    Il periodo di garanzia è di 24 mesi dalla data di vendita. E’ possibile estendere la garanzia a 36 mesi.

  • 28. Come è gestita la sostituzione in garanzia?

    Se si verifica un difetto nel funzionamento di in un gruppo di continuità nel periodo coperto da garanzia, il cliente può richiedere la sostituzione gratuita anticipata dell’UPS. A tal fine è necessario contattare telefonicamente (039-2051444) il servizio tecnico della Online per la verifica del guasto.

    L’UPS sostitutivo verrà spedito in tempi rapidissimi

  • 29. Qual è la procedura da seguire in caso di UPS difettosi al di fuori del periodo di garanzia?

    In caso di guasti ad UPS che non sono più coperti da garanzia, contattare i nostri addetti indicando il modello dell’UPS, la data di acquisto, una descrizione del difetto, il numero di serie ed un recapito telefonico. Sarete ricontatati a breve termine.

Close
Il sito in un colpo d'occhio
Online S.r.l. - Socio Unico - P.IVA 02112030966 - Iscriz. REA MB n° 1358070 - Cap. Soc. € 50.000 i.v.